Salute

Speranza di lunga vita in calo: colpa della cattiva prevenzione e della carenza di vaccinazioni

speranza-di-lunga-vita-in-calo-colpa-della-cattiva-prevenzione-e-della-carenza-di-vaccinazioniBandiera nera per l’aspettativa degli italiani di una lunga vita, come confermato dai dati dell’Osservatorio sulla salute delle Regioni italiane, ossia OsservaSalute, che ha sede a Roma presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

I dati sono emersi in maniera chiara ed imprescindibile nel suo rapporto annuale riferito al 2015, che confermano chiaramente come vi sia stata una riduzione delle aspettative di vita che, anche se minima, ha segnato un vero e proprio primato.

Si è partiti così a ricercare, nel più breve tempo possibile, le cause di questo calo improvviso e tra i molteplici fattori emersi troviamo innanzitutto i tagli legati alla sanità, senza dimenticare che siamo noi ad incrementare il tutto lasciandoci travolgere dai falsi miti legati alle vaccinazioni, a cui ricorriamo sempre più raramente.

Una serie di fattori quindi che hanno portato però a farci comprendere a chiare lettere, come espresso nel rapporto OsservaSalute 2015, un documento di 590 pagine redatto da ben 180 ricercatori, come nel nostro Paese nel solo anno 2015 l’aspettativa di vita per gli uomini era di 80 anni e per le donne di 84 anni mentre nel 2014 invece era 80,3 e 85,0.

Un calo accertato quindi, che ci dà però la conferma come in Italia ci si occupi poco di prevenzione, ma anche come coloro che decidono di smettere di bere o di fumare siano ancora troppo pochi rispetto ad altri Paesi, creando un ulteriore divario tra le regioni del Nord e quelle del Sud Italia.

Come afferma infatti Ricciardi in merito ai tagli “Certo che c’è una correlazione tra calo dell’aspettativa di vita e tagli. Siamo la Cenerentola del mondo, l’ultimo Paese ad investire in prevenzione, a cominciare dalle vaccinazioni. E poi ci sono gli screening oncologici, mai partiti e che funzionano a macchia di leopardo, soprattutto per le donne”.

Una situazione che genera un senso di profonda sfiducia ma che si spera possa presto subire un netto miglioramento con la speranza che arrivino anche un po’ di soldi a sorreggere la nostra sanità.

 

 

Comments
To Top